Incarti natalizi fai da te

Si dice che l’abito non fa il monaco e che un libro non si giudica dalla copertina ma spesso una confezione fatta con cura può rendere il più semplice dei regali un dono davvero speciale. Inoltre cosa c’è di più banale della solita carta da regalo con una fantasia standard o dei pacchetti regalo fatti in serie e tutti uguali dalle catene di grande distribuzione? Abbiamo quindi pensato di raccogliere per voi alcune idee originali per i vostri incarti natalizi.

Leggi tutto “Incarti natalizi fai da te”

Reinventa la tavola di Natale

Il 16 novembre presso il bar pasticceria Vaniglia Time a Capannori abbiamo tenuto un piccolo workshop per insegnare a decorare alla perfezione la tavola natalizia. Ecco qualche idea da copiare.

Si chiama Reinventa la tavola di Natale ed è un progetto che abbiamo deciso di lanciare in collaborazione con l’Associazione culturale Tèlia, un test per capire quanto possano interessare determinati argomenti legati all’home decor e all’arredamento d’interni così da poter poi strutturare in futuro veri e propri corsi e laboratori. La risposta? È stata molto positiva! 🙂

L’obiettivo: dire addio ai vecchi stereotipi natalizi, reinventando finalmente le decorazioni in maniera attuale e originale.
Abbiamo ideato tre proposte originali di tavole per il Natale, fuori dalle regole e dalle consuetudini.

 Solo per chi osa: Il piatto nero sicuramente è adatto per chi osa soprattutto messo all’ interno di una Mis en Place natalizia accompagnato da posate color champagne che sono diventate un vero e proprio must all’ultima moda.

L’ abbinamento con l’oro è stato studiato per renderlo appunto adatto al Natale accostato al porpora del bicchiere lavorato e al tralcio di fiori sul solito tono che è l’elemento originale e fuori dai canoni natalizi insieme al piatto nero. Sul tema fiori natalizi ci si può aspettare  l’agrifoglio, la stella di natale, la sterlizia. Qui abbiamo volutamente abbandonato il classico per dare spazio a qualcosa di nuovo. Abbiamo però dato un richiamo al vintage con le lanterne dorate che riprendono un po’ le forme delle vecchie lanterne ad olio.

La tavola country: un grande classico del Natale, giocata sui toni del rosso caldo e profondo, il fondo legnoso che richiama al bosco e agli elementi naturali, il tovagliolo in lino fatto sempre di fibre naturali, il porta tovagliolo fatto con i tronchetti di legno tagliati e personalizzati tramite timbri, le posate rosse e bianche per alleggerire un po’ il piatto rosso richiamano quasi ai classici bastoncini di zucchero rossi e bianchi del natale americano.

I centri tavola con la base di sale che fanno pensare al glaciale inverno intervallate da piccole bacche rosse, l’immancabile felce che si trova nei boschi le more rosse selvatiche che gli danno quel qualcosa di caramelloso e il verde che assomiglia al muschio e ai fiori che si trovano nei sentieri.

Il cielo stellato: L’ultima mis en Place vi accoglie con questo fondale blu con lurex argento che fa pensare ad un cielo sereno e irto di stelle, il richiamo al classico è dato dal sottopiatto decorato con agrifoglio inciso nell argento e il piatto bianco di porcellana bordato sempre di argento, le posate satinate danno quel tocco spaziale che riprende il fondo del cielo stellato e l’ originale bicchiere con la pallina di vetro soffiato blu e rosa accompagnato da un calice baloon x degustazioni importanti.

In ultimo il centrotavola con fasci di glitter turchesi per spezzare un po’ il colore cannucce di carta argentate e palline natalizie argentate  per dare un tocco lucente a questa tavola già così luminosa.

Tutti i colori scelti sono di tendenza per questo Natale 2019, chiaramente poi sta a voi vedere quelli che sono i colori migliori da abbinare alle vostre case per creare apparecchiature natalizie ad hoc in perfetta combinazione con i colori dell ambiente circostante.

Ikea hack Bekväm

In un articolo precedente vi abbiamo introdotto il concetto di “Hack” nell’ambito dell’arredamento, in particolare per quello che riguarda i prodotti Ikea, portandovi come esempio uno dei nostri makeover.

Gli arredi Ikea infatti hanno delle linee semplici e pulite che ben si adattano alle trasformazioni e con la pittura e la fantasia si può dare vita ad arredi originali e funzionali per la propria casa.
Oggi vogliamo illustrarvi le potenzialità della scaletta/sgabello Bekväm e di come si può adattare nei diversi spazi sia per la propria abitazione che per un allestimento di home staging.
Ecco gli esempi che abbiamo selezionato dal web:

Con la pittura giusta diventa un ottimo sgabello da bagno.
Si procede mascherando una prima parte con il nastro carta dipingiamo la zona interessata, lasciamo asciugare prima di rimuovere il nastro. Successivamente rimascheriamo la stessa zona nel senso opposto e dipingiamo la parte rimanente con un altro colore.
Utilissimo per l’home staging, può trasformarsi in un comodino originale!
Non avete tempo di dipingerlo? Anche grezzo farà la sua figura!
E se mi serve un tavolino da salotto?
Se si ha poco tempo, invece, prediamo spunto dal color blocking, dal design scandinavo dove si lascia metà sgabello nella finitura originale, mentre l’altra metà viene dipinta di bianco (ma anche di altri colori). Un semplice nastro adesivo da mascheratura verrà in nostro aiuto per delimitare la zona da dipingere. Applicare la vernice e lasciare asciugare prima di rimuovere il nastro.

Infine a questo link una piccola selezione di come si può pitturare in modo originale! Pronti per diventare anche voi degli Hacker? 🙂

https://pin.it/4lkth32hq56udk

Il lampadario fatto da te!

Ma che soddisfazione c’è nel creare degli oggetti che vanno a completare l’arredamento di casa?
A noi ovviamente piace tantissimo e cerchiamo sempre di portare questo concetto del fai da te creativo nelle case dei nostri clienti.
In questo caso ad esempio abbiamo realizzato un lampadario su misura per un nostro cliente che voleva mettere in affitto il proprio immobile. Budget basso e Altissima resa. Volete sapere come realizzarlo pure voi? Continuate la lettura 🙂

Occorrente:

  • Spago
  • colla vinilica
  • colori acrilici
  • palloncino
  • portalampada

Per cominciare dovrete scegliere la tipologia di spago da utilizzare. Meglio scegliere uno spago piuttosto spesso. Srotolatelo, immergetelo in un recipiente pieno di colla vinilica, precedentemente diluita con acqua, in modo da farlo impregnare meglio. Per una lampada colorata potrete mescolare alla colla vinilica del colore acrilico.


Gonfiate un palloncino o una palla da spiaggia con valvola della dimensione corrispondente alla lampada desiderata, tracciate una linea circolare intorno alla valvola per delimitare l’area di lavoro: lo spago non dovrà superare quella linea, in modo tale da lasciare un foro dove monterete il portalampada. Se volete che il lampadario sia aperto in basso, (come abbiamo fatto noi) sarà utile tracciare un’ulteriore linea da non superare, sull’altra estremità del palloncino.
Sgocciolato lo spago, cominciate ad avvolgerlo intorno al palloncino a vostro piacimento, in maniera regolare a formare una rete o in modo casuale. Se la colla dovesse asciugarsi troppo durante il procedimento, applicatene altra sullo spago per assicurare che gli strati siano ben saldi tra loro.


A questo punto lasciate asciugare la lampada per almeno un paio d’ore. Verificate che la colla sia davvero asciutta e la rete ben fissata prima di proseguire. Ora potrete sgonfiare il palloncino, se munito di valvola, o bucarlo se legato ed estrarlo dal foro.
Non vi resta che fissare nel foro un portalampada, magari colorato, e il vostro lampadario sarà pronto per essere appeso! 🙂

Ikea hack Mosslanda

Una possibilita’ per caratterizzare gli interni in modo sicuramente non solito è quello di utilizzare tinte monocromatiche. “Monocromatico” significa un colore e sicuramente si pensa subito al bianco, nero o grigio. Ma perchè non dipingere e arredare gli interni con un “colore” che puo’ essere giallo, rosa, blu ed abbinarci arredi a parete dello stesso colore? Il risultato sarà unico perché si avrà l’impressione di avere un’estensione della parete stessa. A questo punto vi chiederete come è possibile trovare l’arredo dello stesso identico colore della parete?
Beh con un po’ di manualità sarete voi a trasformarlo del solito colore.

In questo articolo vi mostreremo un piccolo esempio di interno monocromatico realizzato per un nostro cliente.

Prima
Dopo

Avevamo la necessità di inserire delle mensole a parete all’interno di questo piccolo ufficio, la parete in questione volevamo farla gialla e trovare delle mensole che non contrastassero troppo con le pareti e che rendessero l’ambiente moderno non era semplice, inoltre non volevamo che fossero le protagoniste all’interno della stanza, così abbiamo optato per dipingere le mensole come la parete. Il risultato è stato di grande effetto!

Occorrente:

mensole mosslanda a soli 9.95 euro l’una
carta vetrata (carteggiare le mensole prima della tinteggiatura)
colore ad acqua per le mensole dello stesso codice colore della parete (due mani di tinta per mensola)

PIASTRELLE STICKERS

Pensate che dopo tanti anni le vostre piastrelle abbiano bisogno di essere rinfrescate? Proprio per questo motivo il mondo dell’interior design ha proposto un modo semplice per dare nuova vita a piastrelle ormai non più nuove.

Gli adesivi per piastrelle sono una soluzione veloce, economica e fai da te per rinnovare le pareti di casa. In particolare la posa molto semplice costituisce un grande vantaggio, in quanto non è necessario l’intervento di posatori professionisti. Basta applicare gli adesivi alla superficie scelta, risparmiando molto rispetto alla posa di piastrelle tradizionali. Un altro aspetto positivo di questa soluzione è l’adattabilità a qualsiasi tipo di ambiente, anche umido, come il bagno e la cucina. Infatti gli stickers garantiscono un’ottima resistenza all’umidità, nonché la capacità di assorbire i rumori: se applicati sul pavimento, attutiscono il rumore dei passi o le eventuali cadute di oggetti.

Grazie agli adesivi puoi ridare colore e vivacità a vecchie piastrelle oppure puoi decorare un muro spoglio in maniera originale. Potrai coprire anche parti del muro rovinate oppure dare un nuovo aspetto ai gradini di una vecchia scala. Sono così tante le opzioni a disposizione che puoi sbizzarrirti come più ti aggrada. L’adesivo, infatti, non passa mai di moda e in commercio puoi trovare sempre nuovi modelli resistenti, di qualità e facili da pulire.

Ma come abbinare le piastrelle adesive al contesto della nostra casa? Di seguito 5 idee per rendere originali e moderne le tue pareti o, ad esempio il pavimento del tuo bagno.

  • Se lo stile della tua casa segue lo stile minimal nordico, che è lo stile tipico dei paesi del nord Europa e che ha completamente conquistato il mondo dell’interior design con la purezza e la semplicità delle linee, così come con l’utilizzo delle tonalità chiare e del bianco in tutte le sue sfumature, potrai acquistare adesivi per piastrelle con decorazioni geometriche molto semplici e sbizzarrirti allo stesso tempo con vari giochi compositivi. Una volta stanchi della combinazione provata potrai variare schema, invertendo l’ordine delle tessere: i modelli più recenti di stickers per piastrelle sono facilmente rimovibili e pronti per essere nuovamente incollati. Se hai intenzione di arredare il tuo bagno, questo stile dà il meglio di sé: le tonalità di colore che spaziano dall’azzurro cielo il bianco e il verde acqua si abbineranno alla perfezione in questo ambiente.
  • Se devi abbinare le viniliche allo stile pop che è uno stile molto in voga caratterizzato da cromie sgargianti, da vero effetto “wow” ti consigliamo di non esagerare, seppure gli adesivi per piastrelle risultano particolarmente accesi, abbinati magari ad altrettanti arredi dalle tonalità vivaci, è sempre opportuno mantenere una certa coerenza, dalle linee minimali ed equilibrate. Puoi, ad esempio utilizzare gli adesivi per piastrelle che richiamino l’arte dei graffiti oppure stickers dai colori carioca così da poter personalizzare il pavimento e le pareti a tuo piacimento.
  • Se ami lo stile che si ispira ai loft newyorkesi, in pieno stile Gossip Girl ma non vuoi spendere un patrimonio in piastrelle nuove puoi prediligere l’acquisto di adesivi per piastrelle che abbiano aspetti del vintage con caratteristiche contemporanee. Ad esempio, per quanto riguarda i colori, se vuoi una cucina dallo stile industriale, dovrai prediligere nuance che richiamano le tonalità delle fabbriche retrò. Ad esempio tonalità cupe e scure, come il nero e il grigio. Se ami l’aspetto delle maioliche in ceramica, in commercio esistono moltissimi adesivi per piastrelle di questo tipo. Anche le pellicole adesive effetto mosaico fanno il loro effetto infatti queste piccole tessere, (non adatte per il pavimento) sono perfette in cucina come para schizzi e comunque per focalizzare l’attenzione di chi entra in stanza.
  • Che ne dite se no di stupire i vostri ospiti con degli adesivi per pavimento in 3D dall’alto impatto estetico che suscitano sorpresa? In commercio esistono moltissimi temi, con le migliori immagini e scenografia realistiche. Puoi ad esempio far avere la sensazione ai tuoi ospiti di camminare su una barriera corallina, oppure su una spiaggia tropicale. Tra gli adesivi 3D per pavimenti uno degli effetti più richiesti è sicuramente quello oceanico: l’effetto è sorprendente grazie in particolare al materiale di qualità con cui sono realizzati.
  • Infine se ami lo stile rustico, puoi prediligere adesivi che riproducono l’effetto dei mattoni a vista e che magari abbiano alcune geometrie, così da far movimento. Una cucina che abbia una raffinata finitura in mattoncini è quella che, infatti, più di altri, richiama questo stile country.

Se hai bisogno di qualche info più approfondita su dove acquistare le piastrelle adesive e come applicarle, non esitare a contattarci 🙂