Guida al bonus progettazione e ristrutturazione 2021

bonus ristrutturazioni

Oggi vogliamo parlarti dei bonus 2021 e di come è possibile richiedere le detrazioni.

Bonus mobili

Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Leggi tutto “Guida al bonus progettazione e ristrutturazione 2021”

Breve guida all’illuminazione in casa

Spesso arredando casa per conto proprio si sottovaluta l’importanza che ha l’illuminazione lasciandola come ultimo punto all’interno di una lunga lista di scelte ed acquisti.
Per noi addetti ai lavori un buon progetto di illuminazione è fondamentale per dare stile, carattere e rendere l’ambiente il più comodo e funzionale possibile, per questo va studiato in anticipo rispetto all’arredamento.

In questo articolo condivideremo con voi i passi fondamentali per un buon progetto luce, affronteremo in primo luogo una parte più tecnica e assolutamente necessaria per poi arrivare alla scelta dello stile e della tipologia di lampada. Pronti per il vostro progetto di illuminazione? 🙂

Leggi tutto “Breve guida all’illuminazione in casa”

Come abbinare i colori in casa

Il colore, all’interno dell’arredamento di tutta la casa, rappresenta un vero e proprio complemento che gioca un ruolo molto importante.
Nel momento in cui si sceglie il tipo di arredo per la casa, è fondamentale decidere anche le tonalità di tutti gli elementi presenti, cercando di abbinare i colori che stanno bene insieme.
Ma come combinare i colori in modo corretto?

Leggi tutto “Come abbinare i colori in casa”

Guida all’installazione di una parete in vetro

Le pareti divisorie in una casa sono fondamentali, generalmente sono costruite in muratura, ma in alcuni casi possono essere realizzate anche diversamente.
Una soluzione alternativa alle classiche pareti in muratura è l’impiego del vetro ed è sicuramente il più elegante di tutti: liscio, lucido, trasparente, opalino oppure satinato.
Una parete divisoria di questo materiale illumina lo spazio che divide senza chiuderlo né opprimerlo.
Se amate gli open space, ma volete mantenere una parete divisoria tra cucina e salotto (o tra cucina e soggiorno), adesso avete la soluzione! 🙂

Leggi tutto “Guida all’installazione di una parete in vetro”

Guida all’arredamento Low cost

La casa è un luogo molto dinamico che ci accoglie in ogni momento della nostra vita e come noi che ogni tanto ci rifacciamo il guardaroba anche lei ogni tanto deve avere la possibilità di rifarsi il look senza dover investire grosse somme di denaro. In funzione poi del fatto che come cambiamo noi cambiano anche le nostre esigenze e i nostri modi di vivere la casa. Ecco quindi qualche consiglio per cambiare aspetto alla nostra casa senza necessariamente ricorrere a lavori edili e con idee per tutte le tasche e tutti gli ambienti.

Leggi tutto “Guida all’arredamento Low cost”

Arredamento e Feng Shui

Il Feng Shui è una disciplina antica basata sulla filosofia cinese che mette lo sviluppo degli eventi naturali Yin e Yang in relazione alla nostra energia vitale il Ch’i e l’armonia fra i due principi. Lo Yin è il principio umido oscuro e femminile dell’ universo mentre lo Yang è il principio caldo luminoso e maschile. Lo Yin è rappresentato dall’acqua mentre lo Yang è il vento infatti aria e acqua sono indispensabili per la vita è l’ armonia fra i due principi regge il mondo. Secondo questa filosofia anche la sistemazione delle stanze, il design, la geometria delle nostre case, il colori e i materiali utilizzati incidono sul nostro benessere in base al flusso e a positività o negatività del nostro Ch’i personale. In un’ abitazione secondo il Feng Shui sono molti i consigli da seguire per raggiungere un benessere psichico per chi l’abita.

Vediamo insieme alcune regole da poter applicare alle nostre case per avvicinarci a questa filosofia. Intanto la pianta della casa deve essere preferibilmente quadrata o rettangolare senza angoli troppo appuntiti ed estremità troppo sporgenti. Tutto ciò per evitare punti morti che però possono essere attenuati posizionando mobili alti.

La disposizione delle camere deve seguire i punti cardinali e il suo orientamento. L’ ingresso è preferibile a sud il punto da cui proviene la maggior parte dell’ energia e così le stanze destinate alle relazioni sono da posizionare sempre sul solito lato. Per quanto riguarda l’uso del colore essi vanno adeguati in base ad ogni ambiente. In salotto colori come l’arancione il rosso o il giallo facilitano la conversazione in famiglia o fra amici. Il blu, il verde e le sue declinazioni nelle camere da letto favoriscono il relax e il sonno ristoratore mentre il rosa stimola il romanticismo e la passione. Il giallo si utilizza anche in cucina perché stimola l’ appetito e dona energia fin dall’inizio della giornata. Anche l’ordine è una regola fondamentale del Feng Shui. Prima di spostare divani e letti bisogna necessariamente liberarsi del superfluo- l’accumulo di oggetti non utilizzati e il disordine impediscono il fluire delle energie positive e possono creare delle situazioni di stasi che influiscono negativamente sul benessere della vita domestica. La disposizione dei mobili nel Feng Shui prevede che il salotto o il divano sia posizionato rivolto verso la porta d’ingresso come simbolo di accoglienza e ospitalità e collocato con lo schienale vicino alla parete per dare un senso di protezione a chi vi si siederà.

Il letto deve invece essere posizionato in modo che non si trovi direttamente di fronte alla porta di entrata per creare maggiore relax e quiete. La porta deve essere lontana dallo sguardo mentre si cerca di prendere sonno. Gli specchi possono ostacolare il fluire delle energie positive perciò non dovrebbero esserci specchi visibili in camera da letto per non ostacolare il sonno. Una buona soluzione starebbe nel collocare lo specchio su di un’anta interna dell’armadio o in un corridoio fuori della camera dedicata al riposo notturno. Le finestre devono essere abbastanza grandi da poter sfruttare in modo ottimale la luce naturale. Invece una cucina che rispetti i dettami del Feng Shui deve essere un luogo ordinato e accogliente; la porta non dovrebbe essere posizionata alle spalle di chi cucina e i fornelli dovrebbero essere sempre puliti per favorire abbondanza e prosperità. Il forno tenuto lontano dal frigorifero e dal lavello . Per quanto concerne i materiali quelli prediletti dal Feng Shui sono materiali naturali come legno pietra e metallo (no ai materiali plastici) i pavimenti e i serramenti in legno permettono di ottenere una continuità dal punto di vista visivo tra gli ambienti naturali esterni e l’ interno della casa. Le scale dovrebbero risultare sempre armoniose,non troppo ripide e costituite sempre in materiali come pietra o legno. Per quanto riguarda gli uffici non dovrebbero mai affacciarsi su un ascensore o su una scalinata ripida poiché ciò potrebbe ostacolare la fortuna finanziaria. Insomma per ottenere il massimo beneficio dalla vita è necessario conoscere e interagire correttamente con gli elementi della natura: terra, legno, fuoco, acqua, metallo e aria. 🧘‍♀️

“L’importanza dell’ergonomia nell’arredamento d’interni”

Una delle cose che mi accomuna a Micol è sicuramente la curiosità e quindi la voglia di imparare sempre di più.
Verso maggio sentivamo il bisogno di dare una svolta a questa primavera che si faceva attendere così ci siamo dette: perché non facciamo un corso di aggiornamento?
Dopo un bel po’ di ricerca Micol
ha trovato dei webinar da guardare comodamente in studio o a casa ed abbiamo cominciato.
In questo momento siamo alla quinta lezione: “L’importanza dell’Ergonomia nell’arredamento d’interni”, che è anche quella che più ha colto il mio interesse, un po’ perché mi ha ricordato gli anni di università, un po’ perché ho sempre amato progettare con il buon senso (un oggetto non deve essere solo bello, ma deve avere anche la massima usabilità da parte dell’utente).

Ma cominciamo dalle basi, cosa significa “ergonomia”?
In senso letterale l’ergonomia è la disciplina che studia la migliore integrazione tra lavoro umano, macchina e ambiente di lavoro.
In particolar modo, all’interno dell’ambiente casa, l’ergonomia è lo studio e la progettazione delle attrezzature e delle postazioni di lavoro finalizzata a migliorare la postura e alleviare i carichi sul corpo.
L’applicazione dell’ergonomia nella progettazione di prodotti d’arredo è un fattore importante che si ripercuote sulla salute complessiva, la sicurezza e il benessere degli individui.

La progettazione ergonomica dei mobili deve tener conto dei seguenti fattori:
• dimensioni dei mobili adatte alle dimensioni della popolazione di utilizzatori previsti;
• benessere, sicurezza e comfort degli utilizzatori;
• mobili che soddisfano le necessità del compito / lavoro che gli utenti devono svolgere;
• garantire la libera interazione tra l’utente e l’apparecchiatura (compresi i mobili);
• il tempo trascorso sul luogo di lavoro (per esempio il tempo trascorso seduti o in piedi);
• sicurezza dell’arredamento che non dev’essere fonte di rischio di lesioni durante l’uso previsto;
• prevedibile uso improprio dei mobili e sue conseguenze;
• garantire mobili in grado di ospitare dispositivi IT (schermi, CPU, bracci per il monitor) in modo sicuro;
• capacità degli utenti di muoversi liberamente sul loro posto di lavoro e capacità di adottare una serie di posture comode e dinamiche senza essere limitati dall’arredamento;

Ma passiamo ad un esempio pratico:
Ricordate la sedia basculante, senza schienale e con il poggia ginocchia? Ecco quella è un chiaro esempio di seduta ergonomica.
È la sedia svedese! Ed è in grado di supportare il corpo in tutte quelle situazioni in cui devi stare seduto e mantenere una buona posizione mentre lavori. Facendoti allineare la schiena, il collo e le spalle in una posizione completamente naturale, la sedia svedese permette di stare in una corretta posizione.

Questi principi di ergonomia possono essere applicati anche per la disposizione stessa degli oggetti all’interno di un ambiente in modo da rendere più fruibile l’ambiente stesso, ad esempio in cucina quando si va a collocare un pensile a muro bisognerà tener conto dell’altezza media della famiglia che ne usufruirà, oppure in salotto bisognerà calcolare bene a che distanza installare la TV dal divano per non incorrere in problemi di vista.

Tanti sono gli aspetti da tenere conto quando si arreda una nuova casa, non basta avere buon gusto nello scegliere il colore o lo stile giusto, ma ci vogliono anche conoscenze tecniche ed empatia con i bisogni dei fruitori! Per questo arrediAmo. 🙂