Guida all’installazione di una parete in vetro

Le pareti divisorie in una casa sono fondamentali, generalmente sono costruite in muratura, ma in alcuni casi possono essere realizzate anche diversamente.
Una soluzione alternativa alle classiche pareti in muratura è l’impiego del vetro ed è sicuramente il più elegante di tutti: liscio, lucido, trasparente, opalino oppure satinato.
Una parete divisoria di questo materiale illumina lo spazio che divide senza chiuderlo né opprimerlo.
Se amate gli open space, ma volete mantenere una parete divisoria tra cucina e salotto (o tra cucina e soggiorno), adesso avete la soluzione! 🙂


La vetrata infatti isola gli odori, i rumori, amplia gli spazi e illumina l’ambiente, inoltre le pareti in vetro interne sono più semplici da installare di quello che pensate!

Ma come si procede per installare una parete in vetro?

Il primo step è la progettazione: bisogna tener conto di eventuali porte o finestre, esistenti o da inserire, e programmare bene gli spazi, in modo da ottenere esattamente gli ambienti che servono, senza ritrovarsi con aree troppo anguste.
Un locale è comodamente vivibile se la dimensione è di almeno 9 metri quadri, ma naturalmente molto dipende dall’uso a cui servirà lo spazio. È bene sapere che quando si cambia l’ampiezza di una stanza possono esserci adempimenti burocratici da assolvere, per cui è opportuno informarsi in merito o affidarsi ad un progettista (interior designer o architetto) sapranno seguirvi passo passo.

Il secondo step è la ricerca del professionista che vi installerà la parete, meglio chiedere sempre due preventivi per comparare, tenendo presente che all’interno dello stesso dovrà essere compreso:

  • Sopralluogo per verificare lo stato di fatto (individuazione zone su cui intervenire, ecc.);
  • Rilievo misure (in modo da poter ordinare i materiali necessari per le pareti in vetro);
  • Manodopera;
  • Fornitura materiali (lastre di vetro per pareti scorrevoli o fisse o per il rivestimento parete, ecc.);
  • Trasporto dei materiali.

Una volta scelto il professionista si passa alla realizzazione, anche qui ci sono diverse fasi necessarie per una buona riuscita dell’installazione:

  • Sopralluogo di verifica dello stato di fatto;
  • Rilievo delle misure delle pareti scorrevoli o divisorie in vetro;
  • Rimozione eventuali pareti pre esistenti (in calcestruzzo o altri materiali) e smaltimento materiali di scarto;
  • Preparazione della base, con inserimento di ancoraggi, perni e quanto necessario per il fissaggio delle pareti;
  • Installazione pareti scorrevoli o divisorie.

Infine al termine del lavoro, verrà svolto un collaudo per verificare che le pareti scorrevoli siano perfettamente funzionanti o che eventuali cerniere, maniglie e meccanismi lavorino nel modo corretto. 

Questo articolo vi è stato di aiuto? Non esitate a contattarci per informazioni in merito e per suddividere bene i vostri spazi.
Possiamo parlare del vostro progetto e chiarirne ogni suo aspetto!
Nel frattempo vi lasciamo alcune immagini di ispirazione. 💜